Le due formazioni cominciano a prendere confidenza col terreno di gioco e le prime azioni offensive sono portate avanti coraggiosamente con il turismo come cavallo di battaglia.

Abbiamo fatto una semplice ricerca su Google sul turismo nelle due aree inserendo le parole chiave “Alto Adige AND turismo” e “Valle d’Aosta AND turismo”. Appaiono diversi siti turistici e, dopo averli analizzati, si può notare che i due siti ufficiali sono per la Valle d’Aosta il sito www.lovevda.it e per l’Alto Adige il sito www.suedtirol.info.
Screen SMG.png
Screen SMG.png
Screen lovevda.png
Screen lovevda.png

A prima vista i due siti sembrano comunicare il proprio territorio nello stesso modo. Delle immagini della natura danno subito all’occhio e attirano così l’interesse del turista. La voglia di scorrere il sito web viene da sé e porta l’utente alla scoperta di luoghi, ristoranti, alloggi, curiosità, pacchetti vacanze ecc.

Nell’angolo sopra a destra, in entrambi i siti, troviamo i collegamenti per i contatti, la barra di ricerca e la scelta delle lingue, che variano in base al target della regione e alla provenienza dei turisti.
In alto a sinistra si trovano il nome e il logo delle regioni, che verranno in un secondo tempo approfonditi grazie alla moviola.

Nella barra orizzontale subito sotto il marchio, che è presente nei due siti, l’utente ha la possibilità di trovare diverse informazioni che riguardano i diversi aspetti del turismo nella regione. Nel caso della Valle d’Aosta questa suddivisione in titoli (Scoprire, Pacchetti vacanze, Dormire e mangiare, Cosa fare, Prima di partire, Blog) è più vasta ed offre anche un collegamento diretto ad un blog mentre l’Alto Adige si concentra su quattro grandi temi (Scopri l’Alto Adige, Località e temi, News e info, Alloggi).

La pagina web altoatesina attrae i suoi utenti con foto della natura, con delle cartine e con diversi video che testimoniano le emozioni che si provano in quel territorio (si nota il collegamento in alto al centro “Emozioni Alto Adige” – Video sull’Alto Adige per scoprirne tutta la bellezza). Qui un esempio di video delle Dolomiti in Alto Adige.
Nella stessa posizione della pagina anche il sito valdostano comunica cinque temi attuali con un testo breve e immagini.

In entrambi i siti scorrendo in basso a destra, si trova la ricerca dell’alloggio con prenotazione online, le previsioni meteo, la webcam del paesaggio in tempo reale e varie app. La VdA però aggiunge nell’elenco i video e la selezione della zona turistica. Al fondo del sito entrambi comunicano le informazioni sul sito e sui social network che si concentrano su flickr, facebook , YouTube , twitter , android android ecc.

Le due pagine si differenziano soprattutto nella parte centrale:
La Valle d’Aosta raggruppa gli argomenti (In evidenzia, Offerte, Eventi, Attività organizzate) in colonne conservando il layout di immagine ed una breve descrizione per ciascun tema.
Sulla pagina del Südtirol si trovano i temi della scoperta dell’Alto Adige (località, benessere di montagna, inverno, enogastronomia, scoprire le Dolomiti, prodotti tipici, vacanze in famiglia, vita contadina) rappresentati con un’immagine. Sotto invece anche elencati verticalmente le News ed eventi e i Consigli.
Screen centro Aosta.png
Screen centro Aosta.png
Screen centro SMG.png
Screen centro SMG.png





Un divario fondamentale tra i due siti è la presenza del collegamento al servizio pullman andata e ritorno dai vari aeroporti alla destinazione. Nonostante si tratti dei siti turistici dei due territori ed entrambi siano distanti dagli aeroporti principali, questo servizio viene offerto solo dal Südtirol sulla pagina iniziale. Nel sito della Valle d’Aosta occorre cercare nella colonna Prima di partire à Mappe e trasporti à //Trasferimenti aeroporti// per accedere a questo servizio.

I due siti si assomigliano molto nel contenuto e meno nel layout. Mentre il sito altoatesino sembra più dinamico, vivace e spigliato, mantenendo il design del logo delle montagne colorate che si rispecchia nella barra dei sottotitoli e nei colori principali del sito – la pagina valdostana è più semplice, elegante e classica, anche se non rispetta tanto il marchio se non fosse per l’utilizzo del colore rosso. Quest’ultima riprende lo stile della pagina ufficiale istituzionale .